Benvenuto su Pop3-smtp.com
Tutti i parametri per la configurazione delle email

E-mail

Smtp Pop3

Un messaggio di e-mail è costituito da:
* una busta (envelope)
* una sezione di intestazioni (header)
* un corpo del messaggio (body)

 

 

Busta

Per "busta" si intendono le informazioni a corredo del messaggio che vengono scambiate tra server attraverso il protocollo SMTP, principalmente gli indirizzi e-mail del mittente e dei destinatari. Queste informazioni normalmente corrispondono a quelle che è possibile ritrovare nelle intestazioni, ma possono esserci delle differenze.

Intestazioni

Le intestazioni sono informazioni di servizio che servono a controllare l'invio del messaggio, o a tener traccia delle manipolazioni che subisce. Ciascuna intestazione è costituita da una riga di testo, con un nome seguito dal carattere ':' e dal corrispondente valore.

Alcune di queste vengono definite direttamente dall'utente. Tra le principali si possono citare:

  • Subject: (Oggetto:) dovrebbe contenere una breve descrizione dell'oggetto del messaggio. È considerata buona educazione utilizzare questo campo per aiutare il destinatario a capire il contenuto del messaggio.

  • From: (Da:): indirizzo e-mail del mittente

  • To: (A:): indirizzi e-mail dei destinatari

  • Cc: (Carbon Copy, Copia Carbone:): indirizzi e-mail dei destinatari in copia conoscenza.

  • Reply-to: (Rispondi a). Indica che eventuali risposte al messaggio vanno indirizzate ad un indirizzo diverso da quello del mittente.

  • Bcc: (Blind Carbon Copy, Copia Carbone nascosta: indirizzi e-mail dei destinatari in copia conoscenza nascosta, ovvero destinatari che riceveranno il messaggio ma il cui indirizzo non apparirà. Questa è in realtà una pseudo-intestazione, in quanto è visibile solo al mittente del messaggio, e per definizione non viene riportata nei messaggi inviati ai destinatari. I destinatari in bcc appaiono solamente nella busta. Questo campo è talvolta nascosto di default, ed in alcuni client e-mail in lingua italiana può assumere il nome "Ccn".

  • Corpo e allegati

    Il corpo del messaggio era originalmente composto di testo semplice.

    In seguito è stata introdotta la possibilità di inserire dei file in un messaggio e-mail (allegati), ad esempio per inviare immagini o documenti. Per fare questo il client di posta del mittente utilizza la codifica MIME (o la più desueta uuencode).

    Gli allegati vengono utilizzati anche per comporre un messaggio e-mail in HTML, per rappresentare la formattazione del testo. Questa pratica non è molto apprezzata dai puristi di Internet, in quanto aumenta la dimensione dei messaggi, e non tutti i client sono in grado di interpretare l'html.

    Molti server impongono limiti massimi alla dimensione del messaggio da trasmettere, che devono essere presi in considerazione se si inviano grossi file come allegati.

    È considerata cattiva educazione anche la pratica di inviare messaggi ad un grande numero di destinatari inserendo grandi allegati, soprattutto se gli allegati sono in formati proprietari che non tutti i destinatari potrebbero poter leggere, come Microsoft Word.